Milano – I Consultori familiari difronte alla Riforma del Terzo Settore

Giovedì, 17 maggio 2018
dalle ore 9.30 alle ore 17.00
Museo Diocesano
Sala Arciconfraternita
Corso di Porta Ticinese, 95
Milano

GIORNATA DI STUDIO NAZIONALE

I CONSULTORI FAMILIARI DI ISPIRAZIONE CRISTIANA DI FRONTE ALLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

La riforma del terzo settore avviata nel 2016 e ora in fase di attuazione prevede l’uscita di scena del regime fiscale agevolato previsto da vent’anni per le organizzazioni non lucrative (Dlgs 460/1997) e il debutto di nuovi regimi fiscali.

Per il completamento della riforma si attende il via libera della Commissione Europea sui nuovi regimi forfettari di tassazione per gli enti del terzo settore e la creazione del Registro unico nazionale del terzo settore, prevista per il 2019.

Questo è dunque un anno di transizione, nel quale le Onlus devono decidere a quale delle sette sezioni del Registro unico iscriversi, in base alla loro organizzazione e in base alla tipologia e consistenza delle loro entrate. Iscriversi non è obbligatorio ma le organizzazioni che non lo faranno rinunceranno ai nuovi regimi fiscali agevolati e all’attribuzione del cinque per mille dell’Irpef.

Il Registro unico del terzo settore (Runts) prevede sette sezioni fra le quali scegliere (organizzazione di volontariato, associazione di promozione sociale, ente filantropico, impresa sociale (incluse le cooperative sociali), rete associativa, società di mutuo soccorso, altro ente del terzo settore). A ciascuna tipologia, corrisponderà uno specifico trattamento fiscale. Sono comuni a quasi tutte le categorie gli incentivi potenziati per i donatori (detrazioni e deduzioni).

Il venir meno della disciplina delle Onlus impone agli enti che hanno questa qualifica di verificare i propri settori di attività per valutare come ricollocarsi all’interno del Terzo settore, individuando le eventuali modifiche statutarie e/o gestionali da adottare. La Confederazione italiana dei consultori familiari di ispirazione cristiana in collaborazione con altri enti competenti in materia propone una presentazione articolata della Riforma del terzo settore in relazione agli ambiti specifici di attività dei consultori familiari di ispirazione cristiana.

Obiettivo principale della giornata di studio nazionale è di favorire la transizione consapevole e motivata verso la sezione del Runts più appropriata per l’attività tipica dei consultori familiari regolati dalla l.405/75 e più espressiva dell’ispirazione cristiana che caratterizza i consultori familiari della CFC.

Scarica il programma completo qui

Iscriviti qui